4 Aprile 2019

CHIUSO IL MESE DEL RICICLO DI CARTA E CARTONE

Cala il sipario sul Mese del riciclo di carta e cartone che ha animato marzo con una serie di iniziative. La campagna, che ha riguardato tutto il territorio nazionale, è stata promossa da Comieco per sensibilizzare i cittadini sul valore e sulle potenzialità del riciclo dei materiali cellulosici, a partire dalle regole per una corretta raccolta differenziata.


Finale in grande stile a Genova sabato 30 marzo: l’artista Marco Nereo Rotelli, con la regia cinematografica di Maurizio Gregorini e sulle note di uno speciale dj set curato da Alessio Bertallot, userà i vecchi giornali buttati dai genovesi per dare vita all’Albero delle parole. Non solo un’installazione artistica, ma un evento “multisensoriale” per mostrare la natura della carta, materiale tanto antico quanto moderno nelle sue capacità di trasformazione e di rigenerazione. Una metafora particolarmente calzante per la città di Genova che, a distanza di mesi dalla tragedia del ponte Morandi, combatte per riaffermare la propria integrità e identità.

Protagonisti di questa seconda edizione del Mese del riciclo di carta e cartone, in particolare, sono stati i più giovani: circa 18 mila studenti delle scuole italiane hanno partecipato a “Riciclo Aperto”, assistendo in diretta alle varie fasi del processo industriale che porta la carta e il cartone buttati nel cassonetto a trasformarsi in nuova materia prima. Sono oltre un centinaio gli impianti tra cartiere, cartotecniche e piattaforme che hanno aderito quest’anno all’iniziativa.

Con il Palacomieco, la struttura itinerante che ha toccato nel mese di marzo quattro città siciliane (Gela, Siracusa, Acireale e Alcamo), è stato possibile avvicinarsi in maniera interattiva ai temi della raccolta differenziata e del riciclo di carta e cartone con filmati e quiz. Più di 80 squadre inoltre si sono rese protagoniste di una speciale caccia al tesoro seguendo il fil rouge della carta e del suo riciclo: si tratta di “Carta al tesoro” che quest’anno ha avuto come sfondo i centri storici di Napoli, Bari e Bologna.

E poi incontri educativi, workshop, convegni e altro ancora: dal Trentino alla Calabria, da Milano a Palermo sono oltre 50 mila gli italiani che sono stati coinvolti attivamente da questa campagna. Un risultato che rappresenta una conferma dei già positivi dati che l’Italia fa registrare nella raccolta differenziata di carta e cartone (oltre 3,3 milioni di tonnellate di materiale raccolto nel 2018). E anche una speranza in più per un futuro sempre più all’insegna della sostenibilità e dell’economia circolare.


CRCM

L’industria del riciclo è oggi una risorsa fondamentale del sistema Paese e contribuisce in maniera sostanziale all'esigenza dello sviluppo economico e alla tutela dell'ambiente. CRCM Srl offre servizi alle imprese che, attraverso il proprio ciclo produttivo, generano Rifiuti speciali, garantendone per quanto più possibile il recupero o il corretto smaltimento.

Il nostro impianto
L'impianto di CRCM