20 Settembre 2017

Nuovi imballaggi da fibre vegetali


L’industria dell’imballaggio è sempre più orientata a utilizzare materie prime derivanti da fibre rinnovabili e biodegradabili come le fibre vegetali ad esempio la canna da zucchero, il pomodoro, i fagioli, scarti della produzione dello champagne e della crusca, etc…
Lo sviluppo dei materiali per l’imballaggio da fibre vegetali e da scarti agricoli è un’opportunità per la competitività nella bioeconomia circolare in cui si recupera tutto, in cui si riducono i costi e gli impatti ambientali di processo, aprendo svariati scenari di applicazione.

Un esempio sul mercato è l’imballaggio vincitore nella categoria Sostenibilità nell’ambito del German Packaging Awards 2017, BIO-LUPS, imballaggio ecologicamente sostenibile ad alte prestazioni realizzato direttamente da residui agricoli.

Consulta la banca dati Best Pack sugli imballaggi cellulosici costituiti da fibre vegetali qui.

[fonte: www.comieco.org]


CRCM

L’industria del riciclo è oggi una risorsa fondamentale del sistema Paese e contribuisce in maniera sostanziale all'esigenza dello sviluppo economico e alla tutela dell'ambiente. CRCM Srl offre servizi alle imprese che, attraverso il proprio ciclo produttivo, generano Rifiuti speciali, garantendone per quanto più possibile il recupero o il corretto smaltimento.

Il nostro impianto
L'impianto di CRCM