15 Maggio 2017

OLTRE 150 ALUNNI DELLE ELEMENTARI DEL VALDARNO CI HANNO FATTO VISITA IN QUEST’ANNO SCOLASTICO

Successo per il progetto di educazione ambientale “RI-CREAZIONE” promosso da SEI Toscana


Con la visita guidata di venerdì 12 maggio u.s. delle classi Quarte sez. A e B dell’Istituto comprensivo di Bucine (nella foto), si è concluso per quest’anno il corposo programma di educazione ambientale presso l’impianto di selezione dei rifiuti a base cellulosica di CRCM Srl, con sede in loc. Ganghereto nel Comune di Terranuova Bracciolini (AR).

In complesso sono stati 153 gli alunni delle scuole primarie del Valdarno aretino che, aderendo al progetto “RI-CREAZIONE promosso da SEI Toscana nell’intero territorio dell’ATO Toscana Sud, hanno visitato la piattaforma in cui i rifiuti da raccolta differenziata di carta e cartone vengono selezionati e avviati a recupero presso le cartiere come carta da macero.

Dopo il percorso educativo sui rifiuti svolto in classe, i giovani studenti hanno quindi potuto guardare dal vivo un anello fondamentale del ciclo del riciclo: dopo la raccolta differenziata che ogni cittadino è chiamato ad effettuare sui propri rifiuti (ma lo stesso fanno anche le aziende con i propri imballaggi) la carta ed il cartone arrivano all’impianto di CRCM per essere ulteriormente selezionati (estrudendo le frazioni indesiderate, che purtroppo continuano ad essere presenti), pesati e divisi in lotti per la spedizione alle cartiere predisposte alla produzione di carta riciclata.

“Vedendo con i propri occhi le operazioni di valorizzazione all’interno della nostra piattaforma, poiché questi rifiuti diventano materia prima seconda, il nostro auspicio è che le nuove generazioni metabolizzino l’importanza della raccolta differenziata e dell’intero processo di riciclo.  Si scopre così che bastano 70 kg di carta avviata al recupero per evitare l’abbattimento di un albero ad alto fusto”, ha precisato Mauro Moretti, Presidente e Amministratore delegato di CRCM che poi prosegue: “Per noi è un grande piacere, ma direi anche un preciso dovere, partecipare a queste iniziative di sensibilizzazione ed educazione ambientale, non a caso proprio all’interno del nostro impianto abbiamo una sala ad hoc in cui le scolaresche possono vedere dall’alto ed in piena sicurezza, come si svolge il lavoro in piattaforma. Con l’occasione ringrazio quindi SEI Toscana, gli educatori e le scuole per il bellissimo progetto portato avanti quest’anno”.

Le scuole che in questo anno scolastico hanno visitato l’impianto di CRCM sono state:

  • La primaria “Bani” di San Giovanni Valdarno, con la classe 4a D
  • La primaria “Fermi” di Marciano della Chiana, con la classe 3a
  • La primaria di Pergine con le classi 3a e 4a
  • La primaria “Mameli” di Laterina, con le classi 3a C e 4a C
  • La primaria dell’Istituto comprensivo di Bucine con le classi 4a A e B

CRCM

L’industria del riciclo è oggi una risorsa fondamentale del sistema Paese e contribuisce in maniera sostanziale all'esigenza dello sviluppo economico e alla tutela dell'ambiente. CRCM Srl offre servizi alle imprese che, attraverso il proprio ciclo produttivo, generano Rifiuti speciali, garantendone per quanto più possibile il recupero o il corretto smaltimento.

Il nostro impianto
L'impianto di CRCM