23 Aprile 2015

“Per un pugno di rifiuti” – Ecco le due classi finaliste.

In dirittura d'arrivo la nostra trasmissione televisiva su Valdarno Channel


Si è svolta ieri l’ultima semifinale del lungo calendario del programma televisivo “Per un pugno di rifiuti“, che ha visto in studio la sfida tra la scuola media “Masaccio” di San Giovanni Valdarno e la “Giovanni XXIII” di Terranuova Bracciolini. Dopo una serrata battaglia a suon di risposte, giuste e sbagliate, si è aggiudicato l’ingresso alla finale la scuola di Terranuova, con un solo punto di vantaggio conquistato proprio all’ultimo minuto, sfruttando un errore degli avversari.

La finale si svolgerà quindi mercoledi prossimo, 29 aprile, sempre negli studi di Valdarno Channel, tra le scuola medie “Giovanni XXIII” di Terranuova Bracciolini e  “Petrarca” di Montevarchi (quest’ultima la settimana scorsa si era imposta, nell’altra semifinale, sulla “”Enrico Fermi” di Laterina).

Iniziato a Novembre 2014 il programma televisivo prodotto da CSAI Spa in collaborazione con CRCM srl, SEI Toscana Srl e TB Spa, cioè tutte le aziende che operano nel ciclo integrato dei rifiuti nel Valdarno aretino, è giunto quest’anno alle terza edizione e si concluderà come di consueto con un Gran Galà presso il Teatro Comunale di Cavriglia il giorno 12 maggio, alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni locali, delle scuole e degli alunni partecipanti e di tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti in questa iniziativa unica nel suo genere.

A questo punto non ci resta che attendere una settimana per conoscere chi si porterà a casa il titolo di vincitore e – soprattutto – il premio in palio: la gita a Mirabilandia!


CRCM

L’industria del riciclo è oggi una risorsa fondamentale del sistema Paese e contribuisce in maniera sostanziale all'esigenza dello sviluppo economico e alla tutela dell'ambiente. CRCM Srl offre servizi alle imprese che, attraverso il proprio ciclo produttivo, generano Rifiuti speciali, garantendone per quanto più possibile il recupero o il corretto smaltimento.

Il nostro impianto
L'impianto di CRCM