25 Luglio 2014

Prevenzione della produzione dei rifiuti

Imballaggi: diminuisce il peso per unità di prodotto… ma ovviamente aumentano le unità!


Quando si parla di prevenire la produzione dei rifiuti, correttamente si individua questa necessità come la priorità assoluta nella gerarchia europea per una corretta gestione del ciclo dei rifiuti. Tuttavia quasi sempre si sbaglia ad individuare l’attore che dovrebbe metterla in pratica: comuni o gestori possono fare ben poco in tal senso, perché tutto dipende da chi produce. E come si vede correttamente nell’immagine tratta dal Rapporto di sostenibilità 2013 di Conai molto è stato fatto (certo non per motivi ambientali, quanto perché risparmiare materia significa spendere meno). Una bottiglia di vino che nel 1980 pesava 575 grammi, oggi ne pesa 450; una scatoletta d’acciaio ha ridotto il suo peso del 15%, un foglio di alluminio del 30%, una bottiglietta d’acqua da mezzo litro ha addirittura dimezzato il suo peso, passando da 28 a 15 grammi se gassata e da 22 a 11 grammi se naturale (eh sì, l’acqua gassata fa peggio non solo alle persone ma anche all’ambiente!).

Se però guardiamo il problema nella sua complessità notiamo che il peso è diminuito per unità di prodotto, ma ovviamente le unità di prodotto sono aumentate in modo esponenziale rispetto agli anni ’80, così come sono aumentate le tipologie di prodotti stessi, che purtoppo spesso accoppiano materiali diversi compromettendone il riciclo: (fonte: Revet Spa)

Ovviamente, man mano che aumenta il tenore di vita, non solo in Italia ma nel mondo intero, più persone potranno permettersi acquisti e quindi aumenteranno i rifiuti. E anche se molti di questi sono riciclabili o recuperabili sotto altre forme, prima che diventino “risorse” a tutti gli effetti, sempre come rifiuti dovranno essere trattati….


CRCM

L’industria del riciclo è oggi una risorsa fondamentale del sistema Paese e contribuisce in maniera sostanziale all'esigenza dello sviluppo economico e alla tutela dell'ambiente. CRCM Srl offre servizi alle imprese che, attraverso il proprio ciclo produttivo, generano Rifiuti speciali, garantendone per quanto più possibile il recupero o il corretto smaltimento.

Il nostro impianto
L'impianto di CRCM