15 Marzo 2016

Riciclare le cicche delle sigarette si può, Terracycle le trasforma in plastica.


Le cicche delle sigarette sono un serio problema per l’inquinamento, dal momento che si trovano un po’ ovunque: intasano la rete fognaria delle strade cittadine; ricoprono le spiagge; galleggiano nel mare. Ora si è sempre ritenuto che le cicche delle sigarette non fossero riciclabili, perché contengono un mix fitto di prodotti organici e inorganici che gli attuali sistemi di riciclaggio dei rifiuti non possono trattare. E il problema si fa ancora più grave, infatti nonostante le campagne anti-fumo siano state intensificate negli ultimi anni, secondo una stima riportata dalla Air Philips for Fusion, la vendita globale di sigarette è aumentata dell’8 per cento tra il 2000 ed il 2014. Il National Institutes of Health  stima che circa 4,5 triliardi delle 6 triliardi di sigarette fumate ogni anno finiscono disseminato nell’ambiente. E la maggior parte di queste finisce nei corsi d’acqua, contaminando l’ambiente tramite il rilascio delle tossine contenute.
Ma la situazione sembra essere cambiata, perché una società del New Jersey, USA, si è posta per anni il problema di trovare una soluzione e a quanto pare l’ha trovata per davvero. Questa società, chiamata con un nome mezzo italiano mezzo inglese Terracycle, ha messo a punto un modo per riciclare milioni di mozziconi di sigarette e trasformarli in prodotti di plastica industriali, come i pallet di spedizione, traversine ferroviarie, e persino posacenere.
La Terracycle ha iniziato la sua impresa intorno ai primi anni 2000, ora in poco meno di 16 anni vanta circa 7.000 contenitori per il riciclaggio delle cicche delle sigarette sparsi in nove paesi del mondo; le persone possono anche inviare i loro mozziconi di sigaretta gratuitamente per averli riciclati.

Cento cicche di sigarette possono inquinare 100 litri d’acqua

Ci vuole un solo mozzicone di sigaretta per contaminare un litro di acqua,” ha detto il fondatore di TerraCycle , Tom Szaky. “Gli animali possono anche confondere i mozziconi delle sigarette per cibo.
TerraCycle riesce a riciclare i mozziconi inquinanti suddividendoli nelle loro singole parti che li compongono e riescono anche a creare un compost dal materiale organico residuo, come il tabacco e la carta, da usare sulle superfici non agricole, come ad esempio i campi da golf.
I filtri sono ovviamente la parte più difficile, perché lì si trova la maggior parte delle sostanze tossiche: molti sono fatti di acetato di cellulosa, che è un tipo di plastica che è anche usato per fare gli occhiali da sole.
Per riciclarli TerraCycle primi li sterilizza e li fa brandelli, e poi li fonde con altri materiali riciclati, fondendoli in plastica industriale, che può essere utilizzata per costruire le traversine ferroviarie e pallet di spedizione.

[graffitiblog.it]


CRCM

L’industria del riciclo è oggi una risorsa fondamentale del sistema Paese e contribuisce in maniera sostanziale all'esigenza dello sviluppo economico e alla tutela dell'ambiente. CRCM Srl offre servizi alle imprese che, attraverso il proprio ciclo produttivo, generano Rifiuti speciali, garantendone per quanto più possibile il recupero o il corretto smaltimento.

Il nostro impianto
L'impianto di CRCM