27 Agosto 2014

RICICLO DELLA CARTA AL 71,7% IN EUROPA


Nel 2013 il tasso di riciclo della carta in Europa ha raggiunto  il 71,7%. Lo riferisce European Recovered Paper Council, Erpc, organizzazione costituita nel 2000, con la Prima dichiarazione sul recupero della carta stilata dagli operatori europei del settore.

La quantità totale di carta raccolta e riciclata nel settore è rimasta stabile, a poco più di 57 milioni di tonnellate, nonostante il calo dei consumi di carta in Europa. Il riciclo è aumentato del 45% dal 1998, anno preso a riferimento per il primo impegno volontario degli operatori del settore, fissato nella Dichiarazione europea sul riciclo della carta.

Il tasso di riciclo della carta sta cominciando a stabilizzarsi e mantenerlo a livelli elevati sta diventando sempre più difficile. Non solo le quantità variano, ma anche i diversi tipi di consumo della carta.
Il continuo calo del consumo di giornali influenzerà in modo significativo i livelli di riciclo totali della carta. I giornali, infatti, sono uno dei prodotti di carta più riciclati, insieme agli scatoloni di cartone ondulato.
Sono in aumento, invece, i consumi di carta igienica e fazzoletti di carta, ma questi materiali non possono essere immessi nel flusso dei riciclabili per motivi igienici. Nel complesso, il 21% della carta consumata non è riciclabile o raccoglibile.

La maggior parte degli 11 paesi europei con un tasso di riciclo ancora inferiore al 60% registra un miglioramento dei risultati. Altri 13 paesi europei hanno già superato l’obiettivo del 70%. In Europa la fibra di carta viene recuperata in media 3,5 volte, contro una media mondiale di 2,4 volte.
Commentando i dati, la presidente di Erpc, Beatrice Klose, ha sottolineato che il continuo miglioramento del riciclo anno dopo anno richiede un impegno significativo da parte di tutta la filiera della carta. In particolare, il riciclo della carta ha continuato a far segnare risultati positivi nonostante le difficili congiunture economiche, affermandosi come un settore cruciale in Europa, in quanto capace di contribuire alla sicurezza degli approvvigionamenti di materie prime. Inoltre il settore del riciclo della carta contribuisce alla creazione di nuovi posti di lavoro nell’ambito dell’economia circolare.

(fonte: COMIECO)

 


CRCM

L’industria del riciclo è oggi una risorsa fondamentale del sistema Paese e contribuisce in maniera sostanziale all'esigenza dello sviluppo economico e alla tutela dell'ambiente. CRCM Srl offre servizi alle imprese che, attraverso il proprio ciclo produttivo, generano Rifiuti speciali, garantendone per quanto più possibile il recupero o il corretto smaltimento.

Il nostro impianto
L'impianto di CRCM