2 Agosto 2016

Starbucks: stop all’usa e getta, solo tazze da caffè riciclabili. Ma si può fare di meglio….come noi italiani insegnamo da sempre.


Starbucks dice stop alle tazze da caffè usa e getta e punta alle riciclabili. La famosa catena americana sperimenterà nel Regno Unito Frugalpac, un contenitore inventato da Martin Myerscough, che non rinuncia all’aspetto tipico dei “bicchieroni” di Starbucks ma che punta al riciclo e al green.

Le tazze convenzionali sono sì di carta ma laminate con plastica, cosa che le rende difficili da riciclare. La coppa Frugalpac, invece, ha un rivestimento a film sottile progettato per separare facilmente la carta nel processo di riciclo. L’innovazione consente il riciclo 100% della carta, limitando fortemente lo smaltimento in discarica.

La partnership Starbucks-Frugalpac mira a ridurre l’impatto ambientale dei 2,5 miliardi di tazze di caffè di carta utilizzati nel Regno Unito ogni anno. All’inizio di quest’anno è emerso che solo una su 400 era stata riciclata, e il resto inviato alla discarica o all’incenerimento, cosa che ha portato a chiedere che fossero vietate. Il Governo, comunque, ha respinto questa proposta.

“Siamo molto interessati a scoprire di più sulla coppa Frugalpacha riferito un portavoce di Starbucks La sperimenteremo per capire se soddisfa i nostri standard di sicurezza e di qualità, con uno sguardo alla verifica di riciclabilità. D’altronde un problema, quello dei rifiuti, sia ambientale che economico.

L’inventore della nuova tazza sta cercando altre partnership con caffetterie e supermercati. ”Abbiamo trascorso gli ultimi due anni a sviluppare la nostra tazza, e ora speriamo che le catene di caffè e i produttori vedano Frugalpac come una risposta a questo problema ha concluso Myerscough.

[fonte: www.greenbiz.it]

 

Ndr: nell’articolo si cita “stop alle tazze usa e getta”. Beh, non sembra proprio. Anche se si sostituiscono tazze monouso non riciclabili in tazze/bicchieri monouso riciclabili, sempre di “usa e getta” stiamo parlando. Sicuramente il target americano è diverso da quello europeo e da quello italiano in particolare, per cui questo sfrozo è sicuramente apprezzabile, ma la vera sostenibilità è quella che nel nostro Paese esiste da sempre: tazzine in porcellana (o bicchierini di vetro) lavabili, il vero USA E RIUSA. All’infinito.


CRCM

L’industria del riciclo è oggi una risorsa fondamentale del sistema Paese e contribuisce in maniera sostanziale all'esigenza dello sviluppo economico e alla tutela dell'ambiente. CRCM Srl offre servizi alle imprese che, attraverso il proprio ciclo produttivo, generano Rifiuti speciali, garantendone per quanto più possibile il recupero o il corretto smaltimento.

Il nostro impianto
L'impianto di CRCM