29 aprile 2019

Torna il Bando Prevenzione Conai

Sale a 500.000 euro il montepremi destinato alle aziende che hanno investito per rendere più sostenibili i propri imballaggi.


Visto il successo delle cinque edizioni precedenti, il Consorzio Nazionale Imballaggi ripropone anche quest’anno il “Bando Conai per la prevenzione – Valorizzare la sostenibilità ambientale degli imballaggi” portando il montepremi complessivo da 400.000 a 500.000 mila euro, con nove super premi da 10mila euro ciascuno.

L’iniziativa, che vede il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, nasce per valorizzare e premiare le soluzioni di packaging più innovative e che impattano meno sull’ambiente, immesse sul mercato nel biennio 2017-2018. Possono partecipare tutte le aziende aderenti a Conai che hanno rivisto il proprio packaging in un’ottica di innovazione e sostenibilità ambientale, agendo su almeno una delle seguenti leve: riutilizzo, facilitazione delle attività di riciclo, risparmio di materia prima, utilizzo di materie provenienti da riciclo, ottimizzazione della logistica, semplificazione del sistema imballo e ottimizzazione dei processi produttivi.

“La transizione verso l’Economia Circolare è in grado di offrire notevoli vantaggi economici e competitivi alle aziende, ma ha la necessità di rivedere gli attuali modelli di business e, in particolare, i processi di progettazione e produzione dei prodotti. Questo dovrebbe portare ad un modo sostanzialmente diverso di fare e di utilizzare le risorse – commenta Giorgio Quagliuolo, Presidente di Conai (nella foto) -. Per questa ragione, attraverso il Bando, quest’anno abbiamo deciso di aumentare le risorse economiche per premiare gli sforzi di ricerca e sviluppo delle aziende consorziate, siano esse produttrici o utilizzatrici di imballaggi”.

Del montepremi totale, 410mila euro saranno suddivisi, proporzionalmente rispetto al punteggio ottenuto, tra tutti i casi virtuosi presentati. Il resto sarà suddiviso in 9 super premi da 10mila euro ognuno: sei saranno assegnati ai casi più virtuosi per ogni filiera di materiale da imballaggio – acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro -, mentre gli altri tre andranno ai casi più innovativi e virtuosi, in grado di promuovere l’economia circolare attraverso l’attivazione di una o più leve di prevenzione tra il Riutilizzo, la Facilitazione attività di riciclo e l’ Utilizzo di materia prima seconda.

COME PARTECIPARE. Le candidature dovranno essere presentate entro il 30 giugno compilando l’apposito form online disponibile sul sito www.ecotoolconai.org. I progetti saranno analizzati utilizzando lo strumento Eco Tool di Conai, che permette di effettuare un’analisi LCA semplificata, calcolando gli effetti delle azioni di prevenzione attuate dalle aziende in termini di risparmio energetico, idrico e di riduzione delle emissioni di CO2.
Si possono candidare sia evoluzioni di progetti di packaging, sia imballaggi nuovi, a condizione che presentino, sulla base dei risultati dell’Eco Tool, un minore impatto ambientale rispetto agli imballaggi più frequentemente utilizzati per la medesima applicazione sul mercato italiano. Anche quest’anno l’Eco Tool Conai e l’analisi dei casi saranno sottoposti alla validazione da parte di DNV GL, ente di certificazione internazionale.

L’edizione 2018 del Bando (leggi articolo) ha premiato 103 progetti virtuosi, provenienti da 73 aziende che hanno conseguito una riduzione media del 24% dell’impatto ambientale degli imballaggi in termini di emissioni di CO2 in atmosfera, di consumi di energia e di consumi di acqua.

Per informazioni: Scarica il regolamento del Bando Prevenzione Conai (PDF)

[fonte: www.polimerica.it]


CRCM

L’industria del riciclo è oggi una risorsa fondamentale del sistema Paese e contribuisce in maniera sostanziale all'esigenza dello sviluppo economico e alla tutela dell'ambiente. CRCM Srl offre servizi alle imprese che, attraverso il proprio ciclo produttivo, generano Rifiuti speciali, garantendone per quanto più possibile il recupero o il corretto smaltimento.

Il nostro impianto
L'impianto di CRCM